Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2010

uomo-al-guinzaglio  ilnuovomondodigalatea blog

(Prima di incorrere in qualche accusa di poco amore verso gli animali, metto le mani avanti. Non è così.
Non ho un allevamento di gatti in casa, ma mi capita di far mangiare qualche micio – che non è mio – in giardino. Mi piacciono pure cani, criceti, cocorite e gechi. Mi piacciono, ma non li ho. Tutto qua.)

Un dubbio sorge spontaneo – ma è lo spunto per una riflessione che va ben oltre – assistendo a qualche tg, dove per interi e preziosi minuti si parla di cani, gatti e animali in genere… anche in giornate in cui fatti di cronaca, eventi nazionali o internazionali richiederebbero maggiori approfondimenti. Posso capire il dare cinque minuti di servizio quando non si abbia materiale o argomenti da trattare e bisogna allungare il brodo… ( e comunque con i lanci d’agenzia che arrivano da tutto il mondo sfido chiunque a non avere materiale), ma spesso rilevo che si preferisce inserire rubriche filo-animaliste che, seppur utili, sembrano fuori luogo in termini di tempi spesi nei servizi. Nella frenesia quotidiana, rimanere informati – che parolona! –  grazie al servizio dei tg è basilare e sarebbe motivo d’orgoglio se gli spettatori decidessero di vedere con piacere la tv  per i tg, e non solo per i quiz o i reality show.
Benvenuto Fido, ma non è che poi, per parlare del cane, non si toccano altre faccende? Bisognerebbe fare qualche taglio, almeno per amore del diritto e dovere di informazione che i giornalisti devono ai cittadini, che non sono (siamo)  cani al guinzaglio.

Annunci

Read Full Post »


creativejoy_freelanceswitch_com

Voglio proporvi un articolo che ho appena letto su FreelanceSwitch.com a firma di Seth Simonds. Il pezzo ha catturato la mia attenzione perché diretto a chi, come me, svolge un’attività indipendente, freelance. Come categoria, specie nel giornalismo, è lievemente ignorata ma in questi ultimi tempi vedo che se ne sta sempre più discutendo. Certo è che esistono pro e contro, ma si ottiene un grado di libertà d’azione – quando si è fortunati e si hanno opportunità di lavoro serie – e di gestione del tempo che almeno regala qualche vantaggio.

L’articolo propone cinque vie per ritrovare la gioia creativa nella propria attività freelance: il rischio grande, difatti, è quello di perdere la spinta e di appassire con il tempo. Alcuni suggerimenti sono conosciuti, specialmente per chi lavora in ambito creativo, ma fa sempre bene dare una rinfrescata alle vecchie ricette della nonna. Per chi non le avesse mai lette, sarà una bella scoperta.

Read Full Post »

censura_da guidoscorza.it

E meno male che c’è Internet. Nel bene e nel male. La rete che ci propone video atroci, informazioni di denuncia e tante risorse da far fruttare. Sempre la rete ci permette di ascoltare/vedere/leggere confronti politici con la chiamata alle urne che si avvicina.
Questo momento nel quale anche i giornalisti del piccolo schermo riscoprono la potenza delle rete è importante, basilare. Soprattutto per convincere i dubbiosi su quanto sia decisivo avere un mezzo per esprimersi in libertà, sempre secondo i limiti della decenza, del decoro e del rispetto. Cose rare da trovare ultimamente nei canali tradizionali, e no, della comunicazione.
Internet e la carta stampata – mai dimenticarla per il citato rispetto e per l’anzianità -, offrono a tutti noi briciole di conoscenza e di informazione (impossibile sapere e seguire tutto) per valutare e affrontare scelte con un margine di azione e libertà maggiori.
Una piccola digressione, questa, aspettando il premio Nobel per Internet…

Read Full Post »

email symbol at @

La famosa Ccn degli indirizzi (Copia Conoscenza Nascosta… o come si chiama non lo so!) nelle e-mail sarebbe uno strumento altissimamente raccomandabile per evitare spam e intasamento della posta. Questo mi capita spesso di dirlo e spiegarlo a molte persone, compreso i miei famigliari. Al lavoro, specie quando si parla di uffici stampa, è una regola d’oro. Anni di convinzione e pratica assidua e oggi, invece, “toppo” alla grande. Indirizzi email scoperti messi in Cc (Copia Conoscenza). Dopo 15 minuti di agonia – tempo interminabile in cui mi sono fustigata con il filo del mouse – mi sono detta: “Niente più tolleranza zero. Può capitare!”
Ed ora siparietto con i detti e proverbi che mi vengono in mente. Almeno due: sbagliando s’impara, chi si loda si sbroda, oggi a me domani a te. Ne avete altri “ad uopo”?

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: